Storia della Gioventù Rurale Ticinese

Il 9 giugno 1957 fu organizzato dagli ex allievi di Mezzana, i cui dirigenti del momento erano il Sig. Pedretti e il Sig. Foglia e segretario il Sig. Chiesa, al mercato coperto di Giubiasco un primo raduno di giovani rurali ticinesi, durante il quale furono presi in considerazione gravi problemi dell’agricoltura di quel periodo. Questo primo raduno incontrò un inaspettato successo, vi presero parte 300 persone.

Per questo motivo e per la convinzione dell’importanza che soprattutto tra i giovani e futuri agricoltori si istaurasse apertura, solidarietà, disponibilità a cambiare i propri metodi di lavoro (ricevendo una formazione professionale adeguata) per poter affrontare i numerosi problemi con cui ci si scontrava nella pratica dell’agricoltura, così da ridare vigore a questo importante settore e riuscire a condurre una vita dignitosa (alla pari delle altre classi sociali) determinarono l’organizzazione di un secondo raduno.

Quest’ultimo ebbe luogo sempre a Giubiasco il 10 aprile 1960. In quest’occasione fu fondata ufficialmente Gioventù Rurale Ticinese e fu costituito un primo comitato avente quale presidente il Sig. C. Cattori e quale segretario il Sig. A. Melera. Gli scopi principali che l’associazione durante la sua esistenza ha cercato di perseguire sono stati:

  • l’incoraggiamento alla formazione professionale e generale (tramite l’organizzazione di conferenze, visite di aziende);
  • il favorire gli scambi di esperienze e la collaborazione tra i giovani (in occasione di ogni tipo di incontro);
  • l’organizzazione di attività ricreative (gite, concorsi);
  • l’impegno, la presa di posizione nei confronti di iniziative e problemi legati all’agricoltura.

Un compito di Gioventù Rurale Ticinese è stato quello di sostenere e coordinare le attività dei gruppi regionali.

La nostra associazione si è pure impegnata a collaborare con l’Unione Contadini Ticinesi, al fine di sensibilizzare l’autorità politica nell’affrontare problemi relativi alla pianificazione del territorio tenendo in considerazione anche le necessità dell’agricoltura.

Con l’assemblea annuale che si è tenuta ad Ambrì il 29 aprile 1990 sono stati riconfermati la presidentessa Claudia Cabaglio e i membri Stefano Giannini, Piercarlo Saglini, Giuseppe Corna, Roberto Mozzini, Ferruccio Bassi, Giovanni Berardi, Stefano Antonioli mentre è subentrato Fabio Codemo, la segreteria è Monalisa Maggiorini.

Il comitato attuale è formato da:

Presidente: Strazzini Manuele - GRVB
Vice Presidente: Jean-Claude Antonioli - GRL
Segretaria: Silvia Muschietti - GRL
Membri di Comitato: Silvia Bassi - GRL
Christian Bassi - GRPM
Gian Alessio Bassi - GRPM
Adrian Feitknecht - GRPM
Galli Manuel - GRM
Amaglio Manuela - GRM
Gobbi Ryan - GRVL
Beffa Vanna - GRVL
Walzer Gionata - GRVL
Gioventù Regionale Ticinese
swisslandscape-04.jpg